Our Blog / Nuovi modelli, notizie, gare e manifestazioni.

PR7_01

AJP in occasione di EICMA 2015 mostra al pubblico degli appassionati e agli addetti ai lavori, dopo un anno di ricerca e sviluppo, la versione definitiva della attesissima PR7.

Il nuovo modello della gamma AJP mantiene inalterate le caratteristiche fondamentali del primo prototipo presentato in anteprima sul Web lo scorso anno.
AJP nel frattempo ha deciso di sviluppare ulteriormente alcuni aspetti e di portarli su un piano più alto: il risultato finale è una moto per appassionati di trial e fuoristrada tra le più interessanti prodotti negli ultimi anni.

Il segmento Trial è uno dei più dinamici dell’intera industria motociclistica, è presidiato da tutti i produttori, molti dei quali con numerosi modelli e alternative, ed offre una vasta gamma di prodotti ed una performance di vendite di gran lunga superiore di alcuni dei tradizionali segmenti di mercato del recente passato.

Tuttavia i cospicui investimenti fatti e la conseguente grande crescita dell’intera categoria ha causato la perdita dei valori originali della filosofia Trial: il segmento è dominato da modelli caratterizzati da tecnologia complessa, grandi prestazioni, peso elevato e minore resa fuori strada. Il segmento Trial si è nel tempo evoluto verso moto comode, stabili, ottime per la guida in autostrada, ma poco agili nello sterrato.

AJP è sempre stato, fin dal primo giorno, un brand con l’Off Road nelle sue vene, ed ogni nuovo modello conserva l’autentico spirito fuoristrada delle radici. Anche in questo caso abbiamo voluto conservare questa autenticità, nonostante fossimo entrati in un segmento molto agguerrito nel quale sono presenti tutti i leader del settore.

Definire la nuova PR7 è semplice: una vera moto fuoristrada, leggera, compatta ed agile, ma anche confortevole, perfetta per viaggiare e capace di un buon chilometraggio, progettata anche per trasportare bagagli.

Abbiamo conservato il telaio ibrido di nuova generazione in alluminio e acciaio presentato nel primo prototipo, che è ora ancora più leggero, compatto e rigido, e utilizza due doppio trave alleggeriti collegati alla testa compatta dello sterzo, che vengono inoltre utilizzati come serbatoio di olio.

La AJP PR7 è dotata di sospensioni di altissima qualità, con una forcella rovesciata totalmente regolabile, camere d’aria da 48mm ed una generosa corsa di 300mm, caratteristica che ci permette di definire la PR7 una autentica moto Off Road con una dotazione perfetta per il fuoristrada.

Sul retro il braccio oscillante in alluminio è un altro marchio di fabbrica del brand, e il leveraggio progressivo sfrutta appieno l’ammortizzatore posteriore Piggy-Back completamente regolabile, capace di 280mm di movimento.

I freni sono ben dimensionati, con un disco anteriore di 300mm azionato da una pinza a due pistoni, e consentono di conservare una buona resa sull’asfalto, facilità di guida e un’ottima resa sulla sterrato.

Le dimensioni di ingombro sono compatte, caratteristica fondamentale per guidare comodamente la moto con il piede sul pedale: come in tutte le moto AJP infatti il serbatoio è posizionato sotto la sella, in modo da creare una linea stretta ma allo stesso tempo una massa centralizzata senza ridurre la capacità del serbatoio, capace di 17 litri di carburante. La posizione del tappo del serbatoio è stata modificata rispetto al primo prototipo, ed ora si trova di fronte alla seduta.

Il peso della PR7 è di 165kg, compresi liquidi e carburante, ottimo per una moto progettata per conquistare le montagne ed i deserti di tutto il mondo. Le dimensioni delle ruote sono quelle tradizionali per un percorso di medie dimensioni ( pneumatico 90 / 90-21 anteriore e 140 / 80-18 posteriore), con raggi, cerchi e mozzi costruiti con i migliori materiali, dato che vogliamo che i nostri futuri avventurieri affrontino ogni tipo di terreno senza paura e alcun tipo di limitazione.

MOTORE:

La modifica più importante rispetto al primo prototipo riguarda il motore: la PR7 monta il nuovo monocilindrico 600cc prodotto da SWM. Si tratta di una unità compatta, moderna e leggera, perfettamente adatta alla filosofia del modello. Crediamo di aver fatto una ottima scelta, dato che il motore è dotato di contralbero di bilanciamento (basse vibrazioni) e di un cambio a sei velocità, in modo da gestire a pieno la potenza prodotta dal monocilindro a raffredamento liquido con doppio albero a camme in testa e quattro valvole.

Il rapporto alesaggio/corsa non è radicale, e ci si può aspettare dall’unità una buona coppia ai bassi e medi regimi. Le dimensioni sono 100 x 76,4 mm, e la moderna alimentazione è ad iniezione elettronica con un corpo farfallato di 45 millimetri.

I motociclisti di fuoristrada esperti sanno bene che non c’è niente di meglio di un motore monocilindrico per correre sullo sterrato, un motore che abbia una resa facilmente prevedibile, di piccole dimensioni e con una risposta immediata alla benché minima apertura della valvola. Il motore è inoltre potente, scorrevole e pienamente affidabile per la guida in autostrada e sui lunghi tragitti. Una moto perfetta, quindi, sia per l’OffRoad che per la strada, provare per credere!

La nuova AJP PR7 sarà disponibile in estate 2016 al prezzo di € 10400.

 

8 Comments

  1. Bella e intrigante, peccato il prezzo,stare sotto i 10.000,00 € forse avrebbe aiutato le vendite.

    Reply
  2. giuliano lupi

    molto vicina ad una rallyrace! molto compatta, bellissima ,si può provare? a quando la commercializzazione?. Complimenti! honda crf 450 x rally, f 800 gs, r80 gs del 91 ,r100 gs enduro light (159kg)

    Reply
      • giuliano lupi

        Buonasera, quali sono le modalità x la prenotazione?, devo prenotare tramite Media Auto?

        Reply
        • Noi di media auto srl siamo AJP italia, l’importatore esclusivo.
          Per prontarla, servono tutti i dati cliente, viene fatta una conferma d’ordine con indicato il prezzo e lo sconto riservato, poi entro il 30 marzo 2016 la casa madre ci chiede di versare definitivamente un’acconto del 30% e la moto va in produzione, il saldo avviene a consegna moto prima dell’immatricolazione.
          Per qualsiasi dubbio o chiarimento ci contatti pure 0424 858687

          Reply
    • C’è un rete di centri assistenza in tutta italia circa 40, e poi tutti i centri Husquarna hanno pezzi e competenza sul motore 600cc.

      Reply

So, what do you think ?